Lavora con noi

image_pdfimage_print
CANDIDATURA SPONTANEA - Compila il seguente modulo


Entra nel mondo di Papi Servizi !
Papi Servizi è una realtà dinamica ed in continuo sviluppo, ha interesse ad entrare in contatto con brillanti neolaureati e diplomati anche senza esperienza lavorativa.
Per tutti i neo-assunti è previsto uno specifico momento di formazione professionale.
Cosa chiediamo ai candidati:
Chi entra nella Papi Servizi deve avere alcuni requisiti di base:
• spirito proattivo e dinamico, voglia di imparare e di mettersi in gioco;
• capacità di lavorare in team;
• senso di responsabilità nel raggiungere gli obiettivi assegnati;
• capacità di usare il computer (videoscrittura, fogli di calcolo, posta elettronica, internet).


Informazioni personali

Sesso:          Categoria protetta:      Automotonunito:


Studi ed esperienze professionali

Titolo di studio:     Voto:

Conoscenze informatiche:


Privacy:

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali (DLgs.196/2003 e GDPR), e dichiaro di aver letto l'informativa

Allego Curriculum Vitae (solo formati pdf, doc e docx) :

Allego Foto candidato (solo formati pdf, png, jpg):

Articoli recenti

ANCHE LE AUTOSCUOLE SONO SOGGETTE AD IVA !

image_pdfimage_print

Caos patenti, l’Europa impone l’Iva

Fino a inizio settembre per l’Italia e il fisco nostrano erano scuole, e quindi esenti da Iva. Dal 2 settembre invece, data della risoluzione 79 dell’Agenzia delle Entrate, non è più così e quindi anche le scuole guida dovranno incassare e versare l’Iva, al 22%. Motivo, la sentenza della Corte di Giustizia Europea, in risposta al ricorso presentato da un’autoscuole tedesca. Una vera e propria stangata, che ha già costretto le agenzie italiane a rivedere i prezzi per far fronte alla tassa, con costi in aumento quindi per tutti coloro che si iscrivono per fare una patente.

Iva retroattiva fino al 2014

La stangata non riguarderà solo i neoiscritti e chi dovrà fare il rinnovo della patente. L’Agenzia delle Entrate ha infatti stabilito che le scuole guida dovranno versare l’Iva arretrata fino al 2014, relativa a tutte le patenti e i corsi effettuati. E qui si aprono due strade: o andare a bussare ai cittadini per recuperare le somme o obbligare le scuole guida a versare di tasca propria l’Iva non riscossa (e nemmeno richiesta dall’Agenzia delle Entrate) negli ultimi 5 anni. Somme vertiginose: l’Unasca, una delle associazioni di categoria del settore, ha stimato i costi in almeno 110mila euro a scuola guida, che porterebbero al collasso l’intero settore.

  1. SELEZIONI CHIUSE – CERCHIAMO PERSONALE !! Lascia una risposta
  2. Patenti low cost: occhio alla fregatura Lascia una risposta
  3. Sottoscrizione tramite internet di contratti assicurativi Lascia una risposta
  4. FALSO SITO INTERNET PER LA VERIFICA DELLE COPERTURE ASSICURATIVE R.C. AUTO Lascia una risposta
  5. INDAGINE SULLE POLIZZE ABBINATE AI FINANZIAMENTI PER L’ACQUISTO DI AUTOVEICOLI Lascia una risposta
  6. E’ ora di cambiare l’Amministratore di condominio ? Lascia una risposta
  7. Riapriamo con lo sconto ! Patenti A1 e B in promo sino al 15 settembre Lascia una risposta
  8. Chiusura per ferie anno 2017 Lascia una risposta
  9. Bonus ristrutturazione anche per chi non ha redditi Lascia una risposta